Comunicazioni

Prezzo dell’energia: meglio fisso o variabile?

tariffa fissa o variabile

Cos’è una tariffa di energia fissa?

Una tariffa di energia a prezzo fisso significa che il prezzo unitario di gas ed elettricità non cambierà per tutta la durata del piano. Una tariffa variabile invece, indica che il prezzo dell’energia può variare durante il tempo.

Se hai un piano a prezzo fisso e il tuo fornitore annuncia un aumento dei prezzi, le tue tariffe quindi non cambieranno.

Le tariffe a tasso fisso ti offrono sicurezza e spesso sono le più economiche. Anche se comunque sarai vincolato per almeno un anno e dovrai pagare delle commissioni se vuoi uscire dall’accordo fisso.

Che cos’è una tariffa di energia variabile?

Una tariffa di energia variabile è quella in cui i costi unitari del gas e dell’elettricità possono variare a discrezione del fornitore.

Le offerte a prezzo variabile tendono ad essere più flessibili e normalmente puoi uscire da un contratto a senza incorrere in commissioni.


Quindi con una Tariffa fissa

  • Paghi lo stesso prezzo a prescindere dal prezzo sul mercato per almeno un anno
  • Il tuo contratto dura un anno (ma potrebbe essere anche di più)
  • Commissione di uscita anticipata se esci prima della data di fine del contratto

Con una Tariffa Variabile

  • Il costo dell’energia per unità può aumentare o diminuire
  • Puoi uscire dal contratto quando vuoi senza vincoli
  • Nessuna tassa di uscita

I vantaggi di un’offerta a tasso fisso

Il vantaggio più evidente è avere un prezzo fisso per un anno, così puoi facilmente preventivare e organizzare le tue spese mensili.

C’è anche molta scelta poiché la maggior parte dei fornitori di energia offre un piano a tariffa fissa, quindi il mercato è piuttosto competitivo.

Ciò significa che dovresti essere in grado di scegliere il costo mensile più basso o trovare un piano senza una commissione di uscita anticipata.

È più facile trovare un’offerta di energia economica con un piano a tariffa fissa, ma non è sempre così.

Svantaggi di un piano a tariffa fissa

Oggi con la guerra in Ucraina il prezzo dell’energia non fa altro che crescere, ma se poi il prezzo dell’energia scende, potresti finire bloccato a pagare una tariffa superiore alla tariffa corrente per gas ed elettricità.

Puoi recedere dal tuo contratto, ma aspettarti di pagare le spese di uscita anticipata o di annullamento.

Quindi è meglio fisso o variabile ?

Pensa alla tua attuale situazione finanziaria e considera quanto spesso avrai il tempo per confrontare il mercato energetico per trovare offerte migliori.

Se un piano fisso non è la tua opzione più economica, pensa se preferisci pagare un po’ di più per garantire che i costi di energia non aumentino.

Quando il tuo piano fisso giunge al termine

Quando il tuo piano fisso scade, certi fornitori metteranno una tariffa variabile standard che può essere più o meno cara rispetto a quella in precedenza. Quindi è buona cosa controllare il dopo al fine di non ricevere soprese indesiderate nella bolletta.

Passa a Visitel Luce e Gas, contattaci per una consulenza gratuita, un operatore è sempre a tua disposizione.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.